La vita è come andare in bicicletta. Per mantenere l’equilibrio devi muoverti

Albert Einstein, fisico (1879-1955)

 

All’Hotel Garden Sea pensiamo che percorrere il Veneto Orientale passeggiando o pedalando sia il modo migliore per conoscerlo. Lungo la costa, le lagune e i corsi d’acqua interni, dal litorale fino all’entroterra si snodano itinerari ideali per gli escursionisti a piedi o in bicicletta .I principali persorsi cicloturistici seguono le direttrici delle storiche vie di comunicazione : la Litoranea Veneta che che corre parallela alla costa e costituisce un’unica via navigabile attraverso i corsi d’acqua interni, i fiumi Sile, Piave, Livenza, Lemene, Tagliamento che collegano la costa all’entroterra, e , infine, le starde che attraversano le rinomate zone di produzione vinicola, conosciute dai tempi della Repubblica Serenissima.

Giralagune

L’estesa zona costiera della Venezia Orientale comprende i litorali di Cavallino Treporti, Jesolo, Eraclea, Caorle e Bibione e offre ai cicloamatori percorsi di grande interesse naturalistico. I centri turistici sono tutti dotati di ciclovie che permettono di girare in bicicletta in tutta sicurezza e consentono collegamenti con le iù interessanti località del litorale e dell’entroterra. Pedalando è possibile raggiungere i molti luoghi di interesse della costa e, seguendo la direttrice della Litoranea Veneta, si possono raggiungere anche le zone lagunari e le bellissime aree naturali protette che si affacciano sul Mare Adriatico.

  • Le lagune e le aree di interesse naturalistico della costa
  • La Laguna Nord di Venezia
  • La Laguna del Mort e la pineta di Eraclea
  • La Laguna di Caorle
  • Vallevecchia
  • La Laguna e la Pineta di Bibione

(approfondisci http://i-ve.it/cicloturismo.php?cat=CICLOTURISMO&lang=ita)

Girasile

Il percorso parte dal Lido di Jesolo ed è accompagnato dal panorama delle Valli da Pesca della Laguna Nord di Venezia. Porta al centro storico di Jesolo, quindi arriva a Caposile, dove il fiume si immette nella Piave Vecchia, e alla chiusa di Portegrandi e continua poi fino a Treviso, attraversando il Parco Naturalistico del Sile. Da Caposile parte anche la pista ciclabile lungo l’argine destro della Piave Vecchia, che porta alla località Intestadura, nel comune di San Donà di Piave.

(approfondisci http://i-ve.it/cicloturismo.php?cat=CICLOTURISMO&lang=ita)

Lungo il Piave

Dal vecchio borgo di pescatori di Cortellazzo, alla foce del Piave, il percorso costeggia Eraclea e conduce fino a San Donà di Piave, lungo un verde itinerario che attraversa le golene e la vegetazione spontanea dell’argine destro del fiume. (approfondisci http://i-ve.it/cicloturismo.php?cat=CICLOTURISMO&lang=ita)

Giralvenza

Partendo da Caorle e proseguendo verso la località di Cà Corniani, l’itinerario segnalato, segue il corso del fiume Livenza e il paesaggio delle grandi bonifiche. Entra nel territorio di Torre di Mosto e quindi arriva fino a San Stino di Livenza, intersecando gli itinerari della Strada dei Vini Doc Lison Pramaggiore (approfondisci http://i-ve.it/cicloturismo.php?cat=CICLOTURISMO&lang=ita)

Giralemene

VDa Falconera di Caorle, il percorso costeggia il fiume Lemene e porta fino ai Mulini di Stalis, nel comune di Gruaro, lungo una direttrice di 20 km. La ciclovia segnalata, tocca Concordia Sagittaria e Portogruaro, centri di particolare interesse storico-culturale, e ttraversa zone di grande bellezza naturalistica. ( approfondisci http://i-ve.it/cicloturismo.php?cat=CICLOTURISMO&lang=ita)

Giratagliamento

Dal faro di Bibione, il Gira Tagliamento raggiunge Cesarolo e San Michele al Tagliamento, da dove è possibile arrivare ad Alvisopoli, la città ideale realizzata dal conte Alvise Mocenigo, tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo, nel territorio di Fossalta di Portogruaro. Il percorso segnalato è una vera e propria immersione nella natura incontaminata, con sentieri sterrati che in alcuni punti risalgono gli argini dell’imponente fiume alpino. (approfondisci http://i-ve.it/cicloturismo.php?cat=CICLOTURISMO&lang=ita)

La strada dei Vini DOC Lison Pramaggiore

La Strada segnalata attraversa il cuore dell’entroterra della Venezia Orientale e si snoda lungo tre itinerari ricchi di vigneti e cantine: la zona Classica, la zona del Livenza e la zona del Tagliamento. La zona Classica tocca Loncon, Belfiore, Pradipozzo, Summaga, Lison, Mazzolada, Levada, Portogruaro e Concordia Sagittaria.
I quest’area, si intersecano molte piste ciclabili che permettono collegamenti tra i più bei siti di interesse naturalistico e storico-culturale. La zona del Livenza: da San Stino, attrversando Annone Veneto e Pramaggiore, arriva a Cinto Caomaggiore. La zone del Tagliamento: nel territorio della Venezia Orientale, tocca Bibione, Concordia Sagittaria e Fossalta di Portogruaro. Lungo la Strada dei Vini, le insegne delle Botteghe del Vino segnalano piacevoli punti di sosta e di ristoro. (approfondisci http://i-ve.it/cicloturismo.php?cat=CICLOTURISMO&lang=ita)